Liz Taylor nel film "Cleopatra". Le donne egiziane facevano largo uso di tatuaggi

Liz Taylor nel film “Cleopatra”. Le donne egiziane facevano largo uso di tatuaggi

L‘arte del tatuaggio è antichissima e propria di molti popoli, compreso quello egizio.

Le donne egiziane erano assidue e scrupolose nella cura della propria bellezza, che si realizzava anche attraverso lo sfoggio di tatuaggi esteticamente gradevoli e dall’alto valore simbolico.

La tecnica utilizzata per la loro esecuzione consisteva nell’inoculare sotto il primo strato di pelle alcune sostanze specifiche, soprattutto olio e fuliggine, alle quali veniva poi conferita la forma desiderata.

I soggetti più gettonati erano quelli di significato religioso, in particolare la dea Bes, legata alla sfera femminile, mentre la parte del corpo preferita su cui sfoggiare i tatuaggi era il basso ventre, appena sopra l’inguine (Foto da: denverpost.com).