///Ius Primae Noctis: cos’era Veramente?

Ius Primae Noctis: cos’era Veramente?

ius primae noctis

Lo ius primae noctis, contrariamente a quanto in molti credono, era solo una tassa dovuta al signore

Cos’era, veramente, lo ius primae noctis?

Su questa norma in vigore per gran parte dell’epoca medievale, si fa un po’ di confusione.

La maggior parte delle persone, se interrogata in merito, risponde sicura che essa non faceva altro che sancire il diritto del feudatario di trascorrere la prima notte di matrimonio con le legittime mogli dei propri sudditi, quindi, in pratica, si sarebbe trattato di un odioso sopruso perpetrato dai potenti a danno dei loro subalterni.

In realtà ciò non è vero: quasi certamente, lo ius primae noctis consisteva solo in una tassa che il signore chiedeva per dare il proprio assenso alle nozze.

La si può considerare comunque una prepotenza, ma rapportata al tempo in cui essa si inscrive e al modello di società di allora, basata su ruoli gerarchicamente distinti e fra loro lontani anni luce, non deve destare grande stupore e, ad ogni modo, era pur sempre di gran lunga meno grave e sopportabile dell’altra ipotesi (Foto da: abcblogs.abc.es).

 

By |2018-10-13T03:23:28+00:00maggio 6th, 2018|Medioevo, Società Costumi Vita Quotidiana|0 Commenti

About the Author:

Scrivi un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: