I metodi di pagamento esistono da secoli ed hanno sempre avuto un importante ruolo all’interno delle società.

La loro evoluzione, negli anni, è stata considerevole: si è passati dal semplice e fisico baratto al difficile e astratto mondo delle innovazioni tecnologiche.

L’avvento tecnologico e la globalizzazione hanno permesso l’evoluzione dei sistemi di pagamento.

Metodi di pagamento antichi: il baratto

metodi di pagamento

Il più antico dei metodi di pagamento: il baratto

Nelle organizzazioni sociali meno evolute la produzione e lo scambio di prodotti naturali o di animali cacciati o di loro derivati, avvenivano per il sostentamento e la sicurezza degli individui che componevano la famiglia ed erano volti al soddisfacimento dei bisogni primari.

Il baratto fu utilizzato diffusamente, nella prima fase dell’Alto Medioevo a causa di economie chiuse ad assetto agrario-feudale, con pochi scambi mercantili di tipo monetario.

La moneta a circolazione locale veniva usata a quell’epoca ad integrazione del valore delle merci oggetto di baratto.

Metalli preziosi

Le motivazioni del passaggio dal semplice baratto all’utilizzo di merce moneta sono riscontrabili in diverse caratteristiche.

L’utilizzo di un’unità di pagamento accettata dall’intera comunità, permetteva di facilitare lo scambio triangolare e la fissazione di un prezzo di riferimento dei beni in commercio.

Il valore del sale e del grano, elementi maggiormente utilizzati, non era abbastanza stabile ed a causa di questo dal 2000 a.C. i metalli preziosi- oro, argento e bronzo si affermarono come contropartita ideale, data la loro naturale scarsità.

La moneta

metodi di pagamento

Sesterzi in bronzo

La continua crescita della domanda di monete risultava essere superiore rispetto all’offerta di metalli preziosi per produrle, e con il continuo aumento degli scambi, le monete metalliche si sono imposte.

La prima forma di banconota è databile all’anno 1180.

Le banconote erano emesse dallo Stato, non presentavano una data di scadenza ed erano accettate come forma di pagamento dalla maggior parte della popolazione.

ATM

L’invenzione chiave, per l’evoluzione dei mezzi di pagamento, fu la nascita della carta di pagamento.

La tecnologia fu fondamentale per l’evoluzione delle carte di pagamento.

Nel 1967 fu inventato l’ATM (Automated Teller Machine), sistema che permetteva di prelevare a tutte le ore del giorno dal proprio conto bancario denaro contante in modo automatico.

Dopo il 1980, negli Stati Uniti, vi fu una significativa crescita dell’uso di carte di pagamento, data dalla fine di una situazione di stagflazione e dalla ripresa economica.

Individui e compagnie iniziarono a spendere di più ed a indebitarsi maggiormente: il risultato fu un incremento dell’utilizzo delle carte di credito.

Durante gli anni ’90, le carte ATM, che tecnicamente erano carte di debito, diventarono molto più utilizzate per effettuare un pagamento.

Queste carte erano predisposte con un chip e potevano essere utilizzate unicamente immettendo il proprio numero PIN.

Metodi di pagamento moderni: internet

metodi di pagamento

Paypal

L’evoluzione principale della moneta elettronica avviene con l’introduzione di internet.

La possibilità di effettuare dei pagamenti a livello globale a costi e tempo ridotti rappresenta un enorme vantaggio nel campo dei sistemi di pagamento.

La Financial Technology, nota come FinTech, descrive i servizi finanziari offerti tramite l’utilizzo di software e tecnologia moderna (Blockchain, Big Data, Cripto monete, Internet of Things, etc.)

Un esempio di come internet abbia favorito le aziende operanti nei sistemi di pagamento è l’azienda PayPal, riconosciuta come prima azienda FinTech.

PayPal offriva e offre ancora un servizio di trasferimento di denaro.

L’azienda si occupa di processare pagamenti online, in sicurezza, permettendo la vendita di prodotti e servizi direttamente tramite l’utilizzo di internet.

Metodi di pagamento oggi: criptovalute

metodi di pagamento

Bitcoin

Il fenomeno Bitcoin rappresenta un tentativo di creare una valuta digitale scambiabile e libera da intermediari.

Dal 2009 al 2018, Bitcoin ha visto un grande successo, sia in termini di media che di utilizzo.

L’uso di questo metodo di pagamento innovativo comporta l’uso di una nuova unità di conto, la criptovaluta bitcoin.

La criptovaluta bitcoin esiste solo sul web ed è utilizzata dagli utenti di internet, soprattutto nei videogiochi, nel gioco d’azzardo online, nell’e-commerce e simili.

E poiché il mondo dei giochi è quello che negli ultimi anni ha vissuto un vero e proprio boom in termini di utenti e vendite, il giro d’affari che gli E-Games sono in grado di generare è immenso.

Fino ad oggi, quasi tutti gli E-Games permettevano ai loro utenti la possibilità di guadagnare o acquistare la “moneta del gioco”.

L’idea rivoluzionaria è la creazione di una moneta che, guadagnata in-game, sia spendibile al di fuori della piattaforma in altri giochi o altri mercati.

Lo stesso vale per le criptovalute.

Il loro utilizzo è particolarmente visibile nel mondo dell’e-Gaming e dei casinò online, dove sempre più giocatori scelgono le criptovalute come modalità di pagamento e ritiro delle vincite.

Poiché tali transazioni impediscono le frodi e altre attività criminali, i casinò che accettano le criptovalute sono, di conseguenza, sicuri per gli utenti, ma anche per loro stessi.

Conclusione

La sicurezza in un sistema di pagamento è di fondamentale importanza, in quanto permette all’utente di utilizzare determinati strumenti in modo più sicuro, confortevole e senza preoccupazioni.

La velocità di utilizzo e di transazione apportata dai nuovi metodi di pagamento è un vantaggio tangibile per i consumatori.

Effettuare un pagamento in un punto vendita utilizzando un sistema contactless, che sia un sistema implementato su una carta di credito/debito o tramite un’applicazione digitale, ha diminuito notevolmente il tempo di esecuzione della transazione (Foto da: news.italy-museum.com/it, monetedivalore.it, ilbankariese.altervista.org e lindro.it).