///La Cioccolata di Maria Antonietta. Come Prepararla

La Cioccolata di Maria Antonietta. Come Prepararla

[lightbox link=”http://www.pilloledistoria.it/wp-content/uploads/2014/04/Hot-Chocolate_-_Copia.jpg” thumb=”http://www.pilloledistoria.it/wp-content/uploads/2014/04/Hot-Chocolate_-_Copia-219×300.jpg” width=”219″ align=”center” title=”Il momento della cioccolata” frame=”true” icon=”image” caption=”Il momento della cioccolata”]La regina di Francia Maria Antonietta era piuttosto moderata a tavola, ma una delle poche golosità che si concedeva e di cui proprio non riusciva a fare a meno, era la cioccolata calda.

Si dice che la bella sovrana ne sorseggiasse una tazza la mattina oppure la sera dopo lo spettacolo teatrale, ma anche mentre faceva il bagno (http://www.pilloledistoria.it/1712/storia-moderna/maria-antonietta-camicia-bagno).

Non si trattava di una semplice cioccolata tuttavia, bensì di una bevanda energetica e corroborante strapiena di calorie, ma che doveva rappresentare una tentazione irresistibile per chiunque; non a caso era stato il bravissimo maitre chocolatier  viennese della regina ad inventarla appositamente per lei, con l’utilizzo di ingredienti rari e pregiati.

Per prepararla, al cioccolato fuso si aggiungevano latte di mandorle, vaniglia e, di volta in volta, fiori d’arancio o mandorle dolci, più una spruzzata di ambra grigia, che pare conferisse al tutto un sapore particolarissimo, ma che oggi è quasi impossibile da reperire a meno che non ci si rechi presso una delle rare e raffinatissime pasticcerie parigine che ancora la utilizzano.

Il tocco finale?

Una spruzzata di panna montata freschissima, tanto per non farsi mancar nulla.

Sembra che Maria Antonietta amasse anche concedersi una pausa serale in compagnia di altre dame presso una delle deliziose latterie del villaggio che lei stessa aveva fatto costruire vicino al Trianon, dove dal latte appena munto si ricavavano, appunto, ottime tazze di cioccolata calda fumante.

Inutile aggiungere che si trattava di una costosissima ghiottoneria esclusivamente riservata agli aristocratici: al popolo mancava persino il pane, figuriamoci il resto (Foto da: frenchbonton.blogspot.it)

By | 2014-04-30T06:07:09+00:00 aprile 30th, 2014|Aneddoti e Curiosità, Storia Moderna|0 Commenti

About the Author:

Scrivi un commento

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: