///Entriamo in una Sartoria del ‘700

Entriamo in una Sartoria del ‘700

La sartoria di Arles di Antoine Raspal (1760)

Quello che vedete riportato nella foto a lato è un dipinto olio su tela di Antoine Raspal risalente al 1760: in pratica questo quadro, conosciuto come L’atelier della sarta di Arles, ci permette di entrare virtualmente in una tipica sartoria francese di metà XVIII secolo.

Balza subito agli occhi, già dopo un primo fugace sguardo, il clima di vivace operosità della scena raffigurata: un gruppo di giovani donne è intento nei suoi lavori di cucito e ricamo mentre la titolare, la signora seduta di fronte alla finestra, dà loro disposizioni in merito.

Come si può notare le fanciulle sono vestite con abiti dalle fantasie vivaci e sgargianti, mentre le tinte particolarmente accese conferiscono sì allegria e freschezza al quadro, certamente volute dall’autore, ma testimoniano anche quello che era il trend del momento in fatto di moda, ovvero la grande varietà di scelta per quanto riguardava l’abbigliamento femminile.

La quale altro non era che una immediata conseguenza della diffusione massiccia dei tessuti di cotone, particolarmente versatili, che fece letteralmente esplodere la mania per gli abiti sartoriali, testimoniata nell’opera dalla gran quantità di modelli appesi sulla parete di fondo, destinati, evidentemente, ad altrettante committenti.

Se volete saperne di più su questo quadro cliccate sul link http://georgianagarden.blogspot.it/2011/08/la-sarta-di-arles-il-dipinto.html (Foto da: georgianagarden.blogspot.it).

By |2017-02-10T01:58:20+00:00febbraio 10th, 2017|Società Costumi Vita quotidiana, Storia Moderna|1 Commento

About the Author:

Un commento

  1. Stretch febbraio 16, 2017 al 4:00 am - Rispondi

    Great article but it didn’t have evgyithrne-I didn’t find the kitchen sink!

Scrivi un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: