/, Eventi Politica Personaggi, Storia Contemporanea/Alessandro Manzoni forse non era un…Manzoni

Alessandro Manzoni forse non era un…Manzoni

Manzoni

Giulia Beccaria con il piccolo Alessandro

Alessandro Manzoni nacque a Milano il 7 Marzo 1785 dalle nozze di Giulia Beccaria, figlia del celebre Cesare, e Pietro, appartenente ad una delle più nobili famiglie della città, ma non poche fonti mettono seriamente in dubbio la suddetta paternità: vediamo perché.

Per risanare le pessime condizioni economiche del casato di appartenenza, la ventenne Giulia, il 20 Ottobre 1782, aveva accettato di sposare il vedovo Pietro, sebbene innamorata del più giovane dei fratelli Verri, Giovanni; il connubio, probabilmente a causa di insanabili divergenze dovute a profonde differenze caratteriali, oltre che ad una chiara assenza di sentimenti almeno da parte femminile, si rivelò, come prevedibile, fallimentare sotto l’aspetto umano, al punto che, all’inizio del 1792, si giunse alla separazione.

Il matrimonio, di pura facciata, non aveva mai rappresentato per Giulia un impedimento al proseguo della relazione con Giovanni Verri, quasi certamente padre biologico di suo figlio, un’evidenza forse chiara allo stesso Pietro, a cui tuttavia il bambino venne affidato, visto anche lo scarso interesse della madre nei suoi confronti.

Manzoni

Pietro Manzoni, padre “ufficiale” di Alessandro

In un’epoca di matrimoni combinati, era naturale ed in genere accettato da entrambi i coniugi che l’amore vero venisse cercato e vissuto al di fuori di esso, solo che a farne le spese erano poi i bambini che, se illegittimi, dovevano subire pesanti restrizioni giuridiche e sopportare inevitabili pregiudizi che finivano per condizionarne non poco la vita sociale.

Per questa ragione si cercava di evitare tale condizione all’incolpevole prole e spesso si fingevano paternità inesistenti per proteggerla, un escamotage generosamente adottato anche da Pietro Manzoni, che a quanto ci è dato sapere, fu per il piccolo Alessandro un genitore amorevole ed affettuoso, fino al punto da nominarlo erede universale di tutti i suoi beni.

Una nobiltà d’animo ripagata con l’immortalità, in quanto se è certo che la vena artistica fu un’eredità della progenie paterna naturale, figurando i Verri tra i più influenti letterati del loro tempo, è altrettanto vero che il più grande scrittore italiano contemporaneo è conosciuto con il nome di Alessandro Manzoni e così sarà da qui all’eternità (Foto da: it.wikipedia.org).

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

About the Author:

Un commento

  1. […] http://www.pilloledistoria.it/9847/storia-contemporanea/alessandro-manzoni-forse-non-un-manzoni#lett… #lettere #storia #curiosità #cultura #storia #risorgimento #history #historic […]

Scrivi un commento

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: