casinò

Giocatori in un casinò

Naturalmente i giocatori d’azzardo sono “addetti ai lavori” e sono a conoscenza di molti fatti riguardanti i casinò.

Ad esempio, che la somma di tutte le cifre della roulette è 666 o che le prime slot machine sono apparse 100 anni fa.

Ma ci sono anche un gran numero di fatti interessanti di cui, forse, pochi giocatori di Casinia hanno sentito parlare.

Proviamo a sorprendervi con questi fatti.

I re in un mazzo di carte sono immagini di persone

In effetti, molti storici ritengono che i mazzi di carte abbiano una loro storia unica per quanto riguarda le immagini dei re. Per esempio:

  • Il Re di cuori è Carlo di Vienna. Carlo VI, noto anche come Carlo di Vienna, fu imperatore del Sacro Romano Impero nel XVIII secolo. Il suo regno ebbe un impatto significativo sulla storia europea.
  • Il Re di picche è il Re Davide d’Israele. È uno dei grandi re di Israele e Giuda dei tempi antichi.
  • Il re dei diamanti è Giulio Cesare. Il famoso generale e politico romano divenne una delle figure chiave dell’Impero Romano.
  • Il re della croce è Alessandro Magno. Un grande conquistatore che ha creato uno degli imperi più estesi della storia.

Naturalmente, le immagini dei re sulle carte possono variare a seconda del paese e del disegno del mazzo.

In ogni caso, l’uso delle loro immagini sulle carte non è casuale e conferisce alla storia della creazione dei mazzi una sfumatura storica e culturale.

Il panino è un’invenzione del giocatore d’azzardo

Un giocatore di Casinia non ha quasi mai associato la storia dei casinò alla storia della creazione di tipi di cibo popolari.

L’invenzione del panino è molto interessante a questo proposito.

Alcune leggende narrano che uno dei conti, preso dal gioco d’azzardo e non volendo interromperlo, ordinò al suo cuoco di preparare qualcosa di più comodo possibile per uno spuntino.

Il cuoco non ci pensò due volte e decise di mettere la carne tra due fette di pane e di aggiungere un po’ di salsa.

Così, secondo una delle fonti, apparve il primo panino.

Las Vegas è una città ricca di emozioni

slot

Slot Machine

Las Vegas, situata nello stato del Nevada, negli Stati Uniti, è considerata la capitale del divertimento e del gioco d’azzardo.

Questa città è nota per i suoi enormi casinò, i programmi di spettacolo e gli hotel di lusso.

Qui l’atmosfera di intrattenimento non conosce pause.

A Las Vegas si trovano più di sette dozzine di grandi hotel casinò che offrono un’ampia varietà di giochi d’azzardo, ristoranti, bar, spettacoli e intrattenimento.

Ma Las Vegas attrae i turisti non solo per la possibilità di divertirsi nei casinò stessi, ma anche per la sua vibrante vita notturna e l’atmosfera unica.

Non tutte le carte sono rettangolari

casinò

Storia del casinò

I giocatori di Casinia di solito conoscono solo le carte rettangolari.

Ma in realtà non tutte quelle esistenti al mondo sono così.

Le carte indiane rappresentano un’interessante invenzione nel mondo delle carte da gioco.

A differenza delle carte rettangolari standard, le carte indiane sono di forma circolare.

Questo le rende uniche e attraenti per i collezionisti.

Le carte rotonde sono comunemente utilizzate in vari giochi di carte tradizionali indiani, che hanno la loro storia e le loro regole.

Le “bacche” sui rulli delle slot sono apparse per un motivo.

Molti giocatori di Casinia preferiscono le slot machine.

E questo non sorprende, perché le slot sono le più accessibili e comprensibili.

Inoltre, il gioco in esse è il più veloce possibile, cioè in un paio di minuti l’utente può scoprire se la fortuna è dalla sua parte oggi.

Ma quanti hanno pensato a chi e come ha ideato certi simboli che appaiono sui rulli?

È interessante notare come i creatori delle slot machine abbiano trovato un modo squisito per aggirare il divieto di gioco d’azzardo del 1910 negli Stati Uniti.

Sostituire i numeri regolari sui rulli con bacche e distribuire gomme da masticare al posto delle vincite fu una decisione piuttosto intelligente.

Tali modifiche non solo permisero a coloro che installarono le slot machine nei loro locali di evitare le persecuzioni, ma portarono anche all’introduzione di elementi che sono già diventati dei classici del gioco d’azzardo.

Fu così che apparvero i famosi “frutti di bosco” dei “banditi con un braccio solo”, che in seguito divennero un simbolo del gioco d’azzardo e dei casinò in generale (Foto da: focusicilia.it, open.online, 888casino.it).