Una mummia egizia. Tra gli Egiziani erano frequenti i problemi di cuore e l'aterosclerosi

Una mummia egizia. Tra gli Egiziani erano frequenti i problemi di cuore e l’aterosclerosi

Il cuore e le arterie degli antichi egípcios non erano in gran forma.

Le moderne tecnologie oggi utilizzate per studiare in modo particolareggiato le caratteristiche delle múmias, compresa la TAC, che consente di ottenere conoscenze fino a qualche tempo fa impensabili, hanno evidenziato un ispessimento delle vene tipico di patologie come laterosclerosi, su un gran numero di esemplari; anche gli scompensi cardiaci também, dovevano essere piuttosto frequenti tra la popolazione.

La causa di tali malattie, non potendo essere ascritta al fumo e alla cattiva alimentazione (gli Egizi non fumavano e non mangiavano male in fondo), va ricercata secondo gli esperti nelle frequenti infezioni, como malária, che alla lunga finivano per minare la salute del cuore e delle vene (foto da: artemagazine.it).