Globes' 700 in Versailles gespeichert. La geografia era una grande passione di Luigi XVI

Mappamondi del ‘700 conservati a Versailles. La geografia era una grande passione di Luigi XVI

Louis XVI è stato vittima troppo a lungo di una storiografia a lui avversa, die bezeichnete ihn als einen schwachen Mann und in mancher Hinsicht unfähig, aber wenn Sie glauben, dass es wirklich die Natur, Sie sind falsch.

Forse non era nato per fare il re, forse non era adatto a quel tipo di vita, e quasi certamente lui stesso, se avesse potuto scegliere, avrebbe intrapreso altre strade, ma ciò non significa che Luigi XVI non fosse un uomo di grandi virtù: alla indiscutibile bontà d’animo, che di certo non è poco e che è testimoniata da vari aneddoti, aggiungeva intelligenza, competenza e una cultura fuori dal comune, caratteristiche spesso colpevolmente tralasciate da alcuni suoi biografi.

Nello stesso anno in cui venne incoronato re, Luigi XVI creò a Versailles una grande Bibliothek, che riempì di libri di Storia e Geografia, per le quali aveva una grande passione.

Probabilmente la Geografia fu la sua materia preferita in assoluto: abile cartografo lui stesso, acquistò grandi mappamondi che ancora oggi sono conservati all’interno della reggia (Foto die: .2.arms.si).