Rasputin fu davvero Evirato?

Il volto inquietante ed enigmatico di Rasputin

Il volto inquietante ed enigmatico di Rasputin

Rasputin fu davvero evirato o questa è solo una delle tante leggende sorte intorno alla sua misteriosa figura?

Ufficialmente i giganteschi genitali (ben 33 centimetri di lunghezza!) del “santone” siberiano che, suo malgrado, finì per dare l’ultimo e definitivo scossone al potere zarista, sono conservati all’interno di una teca trasparente presso il Museo Erotico di San Pietroburgo (http://www.pilloledistoria.it/8570/storia-contemporanea/storiacontemporanea-eventi-politica-personaggi/gli-incredibili-genitali-rasputin-conservati-un-museoe http://www.pilloledistoria.it/8576/storia-contemporanea/ancora-sui-genitali-rasputin-video), ma non pochi storici dubitano della reale “paternità” del singolare reperto.

Dove sta la verità, dunque?

Probabilmente non la scopriremo mai ed ecco il perché.

Oltre che per il singolare senso religioso, Grigorij Efimovic Rasputin era noto tra i contemporanei per le strepitose bevute e per l’infaticabile attività amatoria, supportata, pare, dalla prodigalità con la quale Madre Natura lo aveva fornito, per dirla alla De André, della “virtù meno apparente”, una caratteristica che aveva finito per renderlo estremamente popolare tra le signore dell’epoca, soprattutto quelle più altolocate.

Già indignati per il potere che in breve tempo il rozzo contadino semianalfabeta aveva saputo conquistare nell’ambito della corte, la crema della nobiltà russa avrebbe ugualmente mal digerito l’ascendente da lui mostrato nei confronti delle donne e si sarebbe puntualmente (e vigliaccamente) vendicata post mortem, asportando con un taglio netto quel membro possente dal corpo ormai esanime dell’uomo durante l’autopsia.

Solo che questa teoria non è dimostrabile, in quanto i resti di Rasputin, portati via dalla cappella in cui riposavano, vennero bruciati, e le sue ceneri disperse, dai rivoluzionari.

In assenza di un corpo quindi, si può solo supporre che quelli ospitati dal 2004 nel Museo di San Pietroburgo, che il proprietario asserisce di aver comprato per ben 8000 dollari in Francia, dove sarebbero giunti portati da una aristocratica russa appartenente al seguito della zarina, siano davvero i sensazionali genitali del mistico più celebre e controverso dello scorso secolo (Foto da: scienze.fanpage.it).

 

About the Author:

Scrivi un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: