I “Fantasmi” di Chopin

Fryderyk Chopin

Fryderyk Chopin

Si sa che un pizzico di follia ha accompagnato la vita di tanti artisti e il grande compositore polacco Fryderyk Chopin (1810-1849) non fa eccezione.

Per tutta la vita il musicista soffrì di allucinazioni e spesso lui stesso affermava di vedere i fantasmi.

Nel 1848, nel bel mezzo di un concerto e davanti alla folta platea che lo ascoltava, Chopin all’improvviso smise di suonare e lasciò frettolosamente la stanza: dalla cassa armonica del pianoforte, dichiarò in seguito, venivano fuori fantasmi.

In realtà, prima di questo episodio, un evento in particolare aveva traumatizzato la fragile mente dell’artista, il quale, durante un soggiorno all’interno di un convento abbandonato a Maiorca in compagnia della compagna George Sand, si spaventò terribilmente per aver visto sfilare davanti ai suoi occhi una tetra processione di fiaccole, anche se si trattava solo di una festa fra ragazzi (Foto da: verbanovolant.it).

About the Author:

Scrivi un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: