///Il Pasto (Povero) dei Parigini prima della Rivoluzione

Il Pasto (Povero) dei Parigini prima della Rivoluzione

Una taverna del '700

Una taverna del ‘700

Prima dello scoppio della Rivoluzione Francese, il pasto giornaliero, per i parigini, era tutt’altro che scontato.

La maggior parte della gente, visto lo stato di povertà in cui viveva la popolazione, doveva accontentarsi, quando ne aveva la disponibilità, di un’alimentazione essenziale e fin troppo semplice.

Pane e brodo erano i cibi di base, a volte sostituiti da una tisana.

L’acqua si acquistava a poco prezzo presso le fontane cittadine.

Le tisane venivano consumate quasi esclusivamente da donne e malati, ma accuratamente evitate dagli uomini, assidui frequentatori di caffè e soprattutto taverne, dove si concedevano vari bicchierini di acquavite, rosolio e liquori.

Quando si camminava per strada, era facile imbattersi in un venditore di cialde, apprezzatissime dai bambini (Foto da: unarosadoro.com).

By |2018-10-27T02:29:30+00:00gennaio 27th, 2016|Società Costumi Vita quotidiana, Storia Moderna|0 Commenti

About the Author:

Scrivi un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: