Tornare Vergini nel ‘600

Una donna del '600. Sui manuali del tempo c'erano anche consigli per tornare "vergini"

Una donna del ‘600. Sui manuali del tempo c’erano anche consigli per tornare “vergini”

Alcuni antichi manuali di bellezza femminile riservano curiose sorprese quanto a suggerimenti e consigli: non solo creme e intrugli per essere più avvenenti, ma addirittura rimedi per ritrovare la perduta verginità.

Una particolare ricetta in tal senso, con tanto di istruzioni per un uso sicuro e corretto, si trova nel libro “Segreti nobilissimi dell’arte profumatoria“, un trattato di cosmetica veneziano risalente al 1678, in cui, dietro la dicitura “Ad astringendum vulva”, si trova la seguente descrizione: ““Unguente alabastro di nardo pistico portato dai romani da Gerusalemme, buono per tutti i mali e anche come rimedio al male della matrice per donne, il quale Maria Maddalena usava ai suoi giorni”.

In pratica, utilizzando questo preparato si tornava vergini…per un po’ (Foto da: http://Fallaboutroccosmakeup.blogspot.com).

 

 

About the Author:

Scrivi un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: