Cucchiaio: qualche Curiosità

Un antico cucchiaio

Un antico cucchiaio

Il cucchiaio ha alle spalle una lunga storia: è accertato che esso fosse in uso già presso gli Egiziani.

Nell’Antica Roma se ne utilizzavano di due tipi, quello chiamato cochlear o cockleare (il termine “cucchiaio” deriva da cocklea, ovvero “conchiglia”), usato per mangiare cibi liquidi, molluschi, uova e per somministrare medicine, e la ligula, che era a forma di foglia d’alloro e veniva probabilmente adoperata per infilzare i cibi (alcuni infatti la considerano più un antenato della forchetta che del cucchiaio come oggi lo conosciamo).

I cucchiai dei Romani erano fatti di materiali vari, dall’osso, il più comune, fino al bronzo e all’argento, in dotazione, chiaramente, delle famiglie più abbienti.

Per gran parte del Medioevo i cucchiai, quasi sempre di legno, vennero usati pochissimo e fu solo all’inizio dell’età moderna che essi tornarono in auge.

Presso i ceti sociali più elevati essi divennero indispensabili a tavola e in Inghilterra venivano spesso incisi con il nome o le iniziali del casato.

Presso tali famiglie non era raro imbattersi in posate d’oro e d’argento (Foto da: antichitailtemporitrovato.it ).

About the Author:

Scrivi un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: