Maria Antonietta (dal film "Marie Antoinette"). Persino il vaccino contro il vaiolo dette lo spunto per una nuova acconciatura

Maria Antonietta (por filme “Marie Antoinette”). Persino il vaccino contro il vaiolo dette lo spunto per una nuova acconciatura

Durante o reinado de Louis XVI e Maria Antonietta tutto faceva tendenza a Versailles, ainda mais grave, ed ogni scusa era buona per inventarsi nuove mode da seguire, sia in fatto di abbigliamento che di acconciature.

Per un certo periodo le dame fecero sfoggio di pettinature assurde, ai limiti del ridicolo (localhost/prova/6548/storia-moderna/un-veliero-sulla-testa-di-maria-antonietta), l’idea delle quali scaturiva spesso da fatti contingenti, riguardanti la cronaca e la società.

Ciò accadde persino quando Luigi XVI, desiderando dare per primo l’esempio, si sottopose volontariamente all’inoculazione del vaccino del vaiolo (un’iniziativa importante e coraggiosa, poiché la vaccinazione era allora alle sue prime sperimentazioni e il vaiolo continuava a mietere numerose vittime, anche illustri, come era stato per Luigi XV); fu allora che le signore non trovarono di meglio da fare che pettinarsi à la inoculation.

La nuova e stravagante acconciatura consisteva nel raccogliere i capelli apponendo sulla testa l’antico emblema della medicina, ou o bastone di Esculapio con intorno un serpente attorcigliato e un sol levante, che insieme dovevano simboleggiare il trionfo della scienza sulla malattia.

Una moda un pokitsch, ma del tutto normale a Versailles (foto da: it.paperblog.com).