///Ricette di Cucina Medievale: Cavolo Seduto

Ricette di Cucina Medievale: Cavolo Seduto

Donne in cucina nel Medioevo

Donne in cucina nel Medioevo

Di seguito trovate la ricetta originale di un secondo piatto tipico dell’epoca medievale; il post è tratto dal blog di Emiliano Amici sguardosulmedioevo.org.

 

 

Cucina medievale

Cucina medievale

Il particolare nome di questo piatto, originario del comune medievale di Acerenza, in Basilicata, deriva dal fatto che, durante la cottura, il cavolo sembra posarsi sul fondo di una casseruola.

 
Solo quando si sarà completamente “seduto” sapremo che la cottura è terminata.
 
Ma partiamo dall’inizio: dopo aver lavato con cura un cavolo verzotto da circa 1 kg, gli si tolgono le prime foglie e gli si incide la base con un taglio a croce.
 
In una larga casseruola di coccio, si lascia soffriggere un trito di cipolla e lardo con poco olio, per poi posarvi dentro il cavolo insieme a 80 g di olive nere snocciolate e una presa di pepe.
 
Dopo aver aggiunto del sale, si bagna il tutto con un po’ di brodo e lo si lascia cuocere a fuoco lento fino a quando il cavolo non sarà pronto.
 
Una volta che è stato tagliato a pezzi ed è stato ricoperto con un filo di olio, il “cavolo seduto” è pronto (Articolo scritto da Emiliano Amici in sguardosulmedioevo.org) (Foto da: agriturismiurbino.com e genitronsviluppo.com).
By |2015-10-06T23:29:30+00:00Ottobre 6th, 2015|Medioevo, Società Costumi Vita Quotidiana|0 Commenti

About the Author:

Scrivi un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: