//Eccesso di Sonniferi Dietro la Morte di Marlene Dietrich?

Eccesso di Sonniferi Dietro la Morte di Marlene Dietrich?

Un intenso primo piano di Marlene Dietrich

Un intenso primo piano di Marlene Dietrich

Marlene Dietrich, mito del cinema hollywoodiano, morì per cause naturali alla veneranda età di 90 anni nell’appartamento parigino in cui viveva da molti anni in condizioni di volontario isolamento dal resto del mondo e, soprattutto, da quella ribalta che pure, per molto tempo, era stata parte della sua vita e delle sue fortune.

Era il 6 Maggio 1992.

Questa almeno la versione ufficiale sul decesso della diva, che però non coincide del tutto con quanto affermato dalla signora Norma Bosquet, segretaria e assistente personale dell’attrice tedesca, secondo la quale la causa reale della scomparsa della Dietrich sarebbe da ascrivere ad una volontaria e massiccia ingestione di sonniferi.

Ma perché la grande star, per quanto ormai anziana e sola, avrebbe compiuto un simile ed estremo gesto?

Le dichiarazioni della Bosquet, tutte successive alla morte della celebre assistita, hanno finito per gettare un’ombra di inquietudine sull’ultimo periodo di vita dell’attrice, afflitta, a suo dire, da problemi di alcolismo (completamente ubriaca sarebbe persino caduta in bagno procurandosi la rottura del femore) e acciacchi vari.

La Bosquet ha detto che Marlene Dietrich, colpita da un’emorragia cerebrale, aveva paura di dover lasciare la propria abitazione e che il nipote intendesse trasferirla in una casa di riposo, così si sarebbe imbottita di sonniferi, restandone uccisa.

Un finale misterioso e pieno di ombre come quello di tanti film (Foto da: francescamoretti.it).

By | 2015-08-08T14:53:53+00:00 agosto 8th, 2015|Cinema-Tv-Spettacolo|0 Commenti

About the Author:

Scrivi un commento

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: