///Regine e Animali: un Cagnolino Accompagnò Maria Stuarda al Patibolo?

Regine e Animali: un Cagnolino Accompagnò Maria Stuarda al Patibolo?

Ritratto di Maria Stuarda. Sembra che un affezionato cagnolino abbia accompagnato la regina fino alla morte

Ritratto di Maria Stuarda. Sembra che un affezionato cagnolino abbia accompagnato la regina fino alla morte

La regina di Scozia Mary Stuart, italianizzata in Maria Stuarda, prima si essere costretta all’abdicazione e alle dure conseguenze che essa in seguito comportò, tra cui un rigidissimo regime di prigionia prima della definitiva condanna a morte, amava i cani, in particolare quelli di piccola taglia, che era solita abbigliare con eleganti cappottini fatti su misura per loro, un atto d’amore certamente gradito alle bestiole, visto il freddo dei lunghi inverni scozzesi.

Sembra che la donna avesse continuato a godere della compagnia dei cagnolini, ove possibile, anche durante il periodo di segregazione cui venne sottoposta, il che sarebbe testimoniato da un racconto, in verità mai verificato storicamente ma non per questo per forza falso, riguardante la sua esecuzione, avvenuta nella fredda mattinata dell’8 Febbraio 1587, quando la sfortunata ex sovrana aveva solo 44 anni.

Si dice che subito dopo la decapitazione (http://www.pilloledistoria.it/3839/storia-moderna/pittura-storia-maria-stuarda-patibolo), quando i boia si avvicinarono al corpo della vittima, si accorsero di uno strano movimento proveniente dal di sotto della sua ampia gonna, dalla quale di lì a poco uscì, visibilmente smarrito, un tenero cagnolino.

Evidentemente Maria Stuarda era riuscita a nascondere l’animale sotto il vestito, forse per sentirsi meno sola nell’ultimo, difficile momento della propria breve esistenza.

Le fonti aggiungono ulteriori particolari sulla vicenda, insistendo sull’affezione del cane nei confronti di Maria, dalla quale non voleva assolutamente separarsi; alla fine alcune cameriere appartenenti al seguito della regina riuscirono ad allontanarlo e lo presero con sé per curarlo e tenerlo.

Ma durò poco: affranto e deciso a non mangiare più, l’animale morì a pochi giorni di distanza dalla sua padrona (Foto da: www.voyagesphotosmanu.com).

 

By |2015-07-16T01:22:29+00:00luglio 16th, 2015|Aneddoti e Curiosità, Storia Moderna|0 Commenti

About the Author:

Scrivi un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: