///Rosalia Montmasson: una “Travestita” fra i Mille

Rosalia Montmasson: una “Travestita” fra i Mille

Rosalia Montmasson Crispi

Rosalia Montmasson Crispi

Il fatto non è tra i più noti, ma è certo che tra le camicie rosse che nel Maggio del 1860 sbarcarono a Marsala, c’era anche una donna, la quale, per partecipare alla spedizione senza dare nell’occhio, fu costretta a travestirsi da uomo.

La temeraria signora in questione si chiamava Rosalia Montmasson, era nata in Savoia (oggi Francia) nel 1825 ed era la moglie del siciliano Francesco Crispi, uno tra i principali organizzatori dell’impresa e futuro importante uomo politico italiano (diventerà Presidente del Consiglio).

In realtà Rosalia aveva chiesto il permesso di partecipare proprio al consorte che però, non avendo concesso il proprio consenso, la costrinse ad escogitare l’espediente del “camuffamento”; arruolatasi di nascosto, la donna fu tra i combattenti di Calatafimi.

Crispi non solo non gradì affatto la decisione della compagna, ma si trovò pure un’ amante; Rosalia lo lasciò e finì i suoi giorni a Roma nel 1904 in povertà e dimenticata praticamente da tutti (Foto da: associazionevesta.com).

By |2015-02-23T03:22:26+00:00febbraio 23rd, 2015|Eventi Politica Personaggi, Storia Contemporanea|0 Commenti

About the Author:

Scrivi un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: