Umberto II lascia definitivamente l'Italia (Junho 1946)

Umberto II lascia definitivamente l’Italia (Junho 1946)

Questa immagine immortala un avvenimento di importanza cruciale nella storia recente del nostro Paese: dopo la sconfitta della monarchia al referendum, l’ormai ex re Umberto II lascia l’Italia per sempre.

Ecco le parole con le quali l’Espresso o 15 Junho 1946 descrisse il momento della sua partenza:

"Tudo 15.40 o 13 Giugno giungeva all’aeroporto una colonna di otto auto con a bordo 35 pessoas. Umberto era in testa con una piccola berlina verde sul cui cofano sventolava il guidoncino reale. La macchina si dirigeva sulla pista di decollo e si fermava a fianco dell’apparecchio. L’ex sovrano, che vestiva un elegante doppio petto grigio, appariva pallido e stanco. Finito il carico del bagaglio, le persone del seguito si infilavano rapidamente nell’apparecchio. Umberto stringeva la mano ai presenti e quindi saliva anche lui”.

Un racconto scarno e preciso, che descrive perfettamente la fine di un’epoca e l’inizio di un’altra (foto da: altezzareale.com).