/, Eventi Politica Personaggi, Storia Moderna/Maria Teresa e Maria Antonietta: Rimproveri da Madre a Figlia

Maria Teresa e Maria Antonietta: Rimproveri da Madre a Figlia

Maria Teresa d'Austria circondata dalla sua numerosa famiglia. La piccola nella culla è Maria Antonietta, che avrebbe riempito di rimproveri durante l'adolescenza

Maria Teresa d’Austria circondata dalla sua numerosa famiglia. La piccola nella culla è Maria Antonietta, che avrebbe riempito di rimproveri durante l’adolescenza

L’Imperatrice d’Austria Maria Teresa fu un’abile politica e la madre piuttosto severa, anche se amorevole, di ben 16 figli.

Costretta a dare in sposa l’appena quattordicenne Maria Antonietta al Delfino di Francia per rinsaldare i legami tra i due Paesi, non smise mai di preoccuparsi dell’educazione della giovane, consapevole della sua esuberanza caratteriale e dell’oggettiva difficoltà che la ragazza avrebbe incontrato nell’assumersi tanto presto enormi responsabilità.

Per questo le scriveva continuamente, rimproverandole (forse troppo) eccessi ed errori, allo scopo di indirizzarla verso un contegno che riteneva più consono a quello che avrebbe dovuto tenere una grande regina.

Se l’equilibrio rappresentava la principale caratteristica dell’indole di Maria Teresa, sobria e contraria ad esagerazioni di ogni tipo, all’opposto, Maria Antonietta poteva essere definita un “ciclone”: entusiasta e allegra per natura, pronta a sperimentare e attratta dalle novità, si lasciò immediatamente conquistare da certe vezzose abitudini delle cortigiane francesi, causando puntualmente la disapprovazione della serissima genitrice.

La quale, soprattutto, non riusciva a tollerare nella figlia la fissazione della moda e la conseguente mania di seguirla a tutti i costi, a volte, in effetti, rasentando il ridicolo.

Come accadde, ad esempio, nel periodo in cui a Versailles furoreggiavano improbabili pettinature che rendevano le signore più grottesche che belle; quando Maria Antonietta si aggirava tra i saloni della reggia, non si vedeva altro che una nuvola di piume ondeggianti avanti e indietro.

Quando l’augusta giovane ebbe la brillante idea di inviare alla madre un ritratto che la raffigurava con fiori, frutta e metri e metri di nastro sulla testa, il desolato commento dell’Imperatrice non si fece attendere:

“Non mi pare che debba vestire così la sovrana di una grande Nazione – scrisse – la moda è da seguire non da esagerare. Una regina graziosa non ha bisogno di tutte queste pazzie sulla testa” (Foto da: marconimusica.altervista.org).

About the Author:

Scrivi un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: