Il “Faraone” di Maria Antonietta

Una scena tratta dal film "Marie Antoinette". La regina amava molto il "faraone", un gioco di carte

Una scena tratta dal film “Marie Antoinette”. La regina amava molto il “faraone”, un gioco di carte

Luigi XVI non amava e non vedeva di buon occhio il gioco d’azzardo, un’attività per la quale invece la moglie Maria Antonietta, per un certo periodo della sua vita, in verità piuttosto breve, andò letteralmente pazza.

La più grande passione ludica della regina era il “faraone“, un complicato gioco di carte di origine veneziana che a corte era stato bandito proprio per volere del re, ma poiché Maria Antonietta aveva un forte ascendente sul marito, che raramente riusciva a venir meno ad una sua richiesta, riuscì a strappargli il consenso per giocare, a patto però, che lo si facesse per una sola sera.

Solo che la “sera” in questione si protrasse per ben due giorni consecutivi, nei quali la regina, e non per la prima volta, perse un capitale.

Luigi XVI, costretto a richiamare all’ordine la vivace consorte, la rimproverò pesantemente ricordandole di aver autorizzato una sola partita.

E lei, sorridente e disarmante, replicò: “Si, ma non ne avete fissato la durata!”.

La rabbia del re svanì in un sorriso (Foto da: alexdailythought.blogspot.it).

About the Author:

Scrivi un commento

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: