///I Cosmetici Velenosi del Medioevo

I Cosmetici Velenosi del Medioevo

Una donna medievale. I cosmetici dell'epoca erano altamente tossici

Una donna medievale. I cosmetici dell’epoca erano altamente tossici

cosmetici medievali erano realizzati con sostanze talmente pericolose per la salute, da contribuire in larga misura alla morte prematura delle donne che ne facevano un uso frequente.

Qualche tempo fa, un’accurata analisi chimica dei resti di persone sepolte in un cimitero medievale del Cremlino, ha dimostrato che i corpi delle donne di quei tempi contenevano grandi quantità di mercurio e piombo, metalli altamente tossici, costituenti essenziali dei cosmetici dell’epoca. 

I prodotti medievali per il maquillage erano in pratica molto simili alle vernici ed oltre ad esagerate concentazioni di piombo, contenevano anche quantità troppo elevate di mercurio, zinco, rame, bario e arsenico, elementi in grado di provocare danni irrimediabili alla salute.

Le donne appartenenti all’aristocrazia ed ai ceti più alti, costrette dall’etichetta ad apparire perfettamente truccate nelle cerimonie e nelle occasioni importanti, erano ovviamente più esposte delle altre a questa quotidiana fonte di avvelenamento del corpo; solo per fare un esempio, nelle ossa della zarina Anastasia Romanova, morta a 25 anni nel 1560, fu trovata una concentrazione talmente alta di mercurio da sembrare eccessiva persino come conseguenza di un uso massiccio e continuato di trucchi, che pure contribuirono al prematuro decesso della donna, avvolarando la tesi, fin dall’inizio sostenuta da tanti, di un suo assassinio (Foto da: blog.freeze247.it).

 .

By | 2014-11-06T17:18:59+00:00 novembre 6th, 2014|Medioevo, Società Costumi Vita Quotidiana|0 Commenti

About the Author:

Scrivi un commento

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: