////Scritte d’Amore, tra Poesia e Toni Hard, sui Muri di Pompei

Scritte d’Amore, tra Poesia e Toni Hard, sui Muri di Pompei

Scritte sui muri di Pompei

Scritte sui muri di Pompei

L’abitudine di scrivere sui muri cittadini è tutt’altro che moderna, anzi.

Pompei, oltre ai numerosi reperti che conserva, mantiene intatta la maggior parte delle frasi che i suoi abitanti di tanti secoli fa lasciarono a imperitura memoria di sé, una testimonianza importante, anche perché spontanea e senza filtri, delle abitudini della gente di allora.

Vasto è il campionario di frasi d’amore e di sesso che campeggia sui muri di case e lupanari, alcune romantiche, altre struggenti, molte decisamente oscene (spesso accompagnate da espliciti disegni).

Ecco qualche scritta (tra quelle che è possibile riportare):

Gli amanti come le api trascorrono una vita dolce come il miele. Magari!”

“Chiunque ama una nera, arde su neri carboni; quando vedo una nera, mangio volentieri more!”

“La fontanella saluta tanto il suo pesciolino” (Foto da: adjiumi.it).

 

 

 

By | 2014-07-20T04:08:49+00:00 luglio 20th, 2014|Roma, Società Costumi Vita quotidiana, Storia Antica|0 Commenti

About the Author:

Scrivi un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: