///Luigi XVI e la Passione per la Geografia

Luigi XVI e la Passione per la Geografia

Mappamondi del '700 conservati a Versailles. La geografia era una grande passione di Luigi XVI

Mappamondi del ‘700 conservati a Versailles. La geografia era una grande passione di Luigi XVI

Luigi XVI è stato vittima troppo a lungo di una storiografia a lui avversa, che lo ha descritto come un uomo debole e sotto certi aspetti incapace, ma se credete che sia stata davvero questa la sua natura, vi sbagliate.

Forse non era nato per fare il re, forse non era adatto a quel tipo di vita, e quasi certamente lui stesso, se avesse potuto scegliere, avrebbe intrapreso altre strade, ma ciò non significa che Luigi XVI non fosse un uomo di grandi virtù: alla indiscutibile bontà d’animo, che di certo non è poco e che è testimoniata da vari aneddoti, aggiungeva intelligenza, competenza e una cultura fuori dal comune, caratteristiche spesso colpevolmente tralasciate da alcuni suoi biografi.

Nello stesso anno in cui venne incoronato re, Luigi XVI creò a Versailles una grande biblioteca, che riempì di libri di Storia e Geografia, per le quali aveva una grande passione.

Probabilmente la Geografia fu la sua materia preferita in assoluto: abile cartografo lui stesso, acquistò grandi mappamondi che ancora oggi sono conservati all’interno della reggia (Foto da: .2.arms.si).

By | 2014-07-03T22:32:56+00:00 luglio 3rd, 2014|Aneddoti e Curiosità, Storia Moderna|0 Commenti

About the Author:

Scrivi un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: