///L’Allattamento nel Medioevo. La Prima Infanzia

L’Allattamento nel Medioevo. La Prima Infanzia

Allattamento nel Medioevo. La Vergine allatta Gesù

Allattamento nel Medioevo. La Vergine allatta Gesù

Nel Medioevo i bambini appena nati venivano allattati generalmente da una balia oppure dalla madre, che però non lo faceva mai nei primissimi giorni subito dopo il parto, in quanto si riteneva che il suo latte fosse nocivo.

In un post precedente ho sottolineato quanto i maschi fossero tenuti in maggiore considerazione rispetto alle femmine (http://www.pilloledistoria.it/3739/medioevo/nascere-nel-medioevo), il che si traduceva per loro anche in un più lungo periodo di allattamento, abbondantemente oltre i due anni e mezzo, contro i due anni scarsi delle bambine.

Nelle famiglie più abbienti, appartenenti alla nobiltà e alla migliore borghesia, quasi mai i figli trascorrevano la prima infanzia a casa con i genitori, poiché era abitudine assai diffusa mandarli in campagna, dove si riteneva che l’aria pura e la tranquillità li facessero crescere più sani.

Nessuno si preoccupava di quanto questa usanza fosse discutibile dal punto di vista psicologico, comportando per il piccoli un doppio trauma, ovvero dapprima il distacco forzato e del tutto innaturale dalla mamma, successivamente, quando sapevano ormai già parlare, camminare ed avevano acquisito una relativa autonomia, l’allontanamento dalla donna che li aveva fino ad allora cresciuti e già in parte autati a formarsi (Foto da: smartarc.blogspot.it).

 

 

 

By | 2014-06-23T12:40:10+00:00 giugno 23rd, 2014|Medioevo, Società Costumi Vita Quotidiana|0 Commenti

About the Author:

Scrivi un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: