Vita quotidiana nell'Antico Egitto

Vita quotidiana nell’Antico Egitto

Questa non è la ricetta per fare una frittata qualsiasi, bensì un piatto che deriva addirittura da una prelibatezza già apprezzata nell‘Antico Egitto, seppur con qualche differenza.

Tra i suoi ingredienti principali infatti, ci sono le uova di gallina, tanto che il nome attuale della pietanza è eggah (egg=uovo in inglese), mentre in passato si utilizzavano soprattutto quelle degli uccelli di passo e di palude che si trovavano nelle vicinanze del Nilo (http://www.pilloledistoria.it/3210/storia-antica/cucina-degli-antichi-egizi).

Ne viene fuori una specie di gustosa pizza rustica ripiena che si può mangiare sia calda che fredda; se volete portare in tavola un po’ del sapore e dell’atmosfera dell’Antico Egitto, ecco come prcedere.

Vi occorrono (per 4 persone): 3 cucchiai di olio extravergine di oliva, 3 porri affettati finemente, 2 zucchine tagliate a listarelle sottili, 1 pane arabo (pita) tagliato a pezzi da inzuppare nel latte, 2 cucchiai di mandorle e pinoli, 8 uova fresche.

In una padella abbastanza larga fate scaldare olio, pinoli e mandorle a fuoco basso finché non si ammorbidiscono, poi aggiungete il pane imbevuto nel latte, la frutta secca e mescolate.

Sbattete le uova, aggiungete un pizzico di sale e pepe, versate nella padella e mescolate.

Coprite la padella con un coperchio e fate cuocere a fuoco basso finche le uova non saranno pronte (circa 10-15 minuti).

Togliete la frittata dalla padella, lasciatela reffreddare e…mangiatela taglindola a fette (Foto da: ilmondodiaura.altervista.org e guidecucina.pianetadonna.it).

Un tipo di frittata egizia

Un tipo di frittata egizia