Un intenso ritratto di Gabriele D'Annunzio, "inventore" del tramezzino

Un intenso ritratto di Gabriele D’Annunzio, “inventore” del tramezzino

Chi non conosce il classico spuntino fatto con due sottili fette di pan carrè e farcito nel modo che preferiamo?

Vi siete mai chiesti perché il tramezzino si chiama proprio così, quale ne sia l’origine e chi fu a dargli questo nome?

Ecco tutte le risposte.

Il termine, come facilmente intuibile, significa “posto tra due cose” e fu coniato niente meno che dal grande artista e letterato italiano Gabriele D’Annunzio alla fine degli anni ’20 del ‘900.

L’intento era quello di creare un nome alternativo e nostrano che sostituisse l’inglese e conosciutissimo “sandwich”, sebbene con quest’ultimo si intendesse piuttosto un generico “panino imbottito” (per saperne di più http://www.pilloledistoria.it/2310/storia-moderna/sandwich-pizza-margherita-carpaccio-scopriamo-lorigine-alcuni-celebri-piatti). (Foto da: secoloditalia.it e campaniadocedop.altervista.org).

Tramezzini

Tramezzini