///Rimedi (e Truffe) contro la Calvizie tra ‘800 e ‘900

Rimedi (e Truffe) contro la Calvizie tra ‘800 e ‘900

Vecchia pubblicità di una lozione per capelli (anni 20 del '900)

Vecchia pubblicità di una lozione per capelli (anni 20 del ‘900)

Ramses II, Asdrubale, Giulio Cesare, Napoleone, Mussolini, Churchill sono soltanto alcuni tra i più celebri “pelati” della Storia, tutti accomunati da un diradamento più o meno accentuato dei capelli, che qualcuno riuscì ad accettare con filosofia, altri, la maggior parte, combattè invece con ogni mezzo.

La calvizie, soprattutto maschile e in rari casi femminile, segue il cammino dell’umanità fin dai suoi albori, e i sistemi studiati e messi in pratica per sconfiggerla non si contano più.

Il risultato più evidente è che essa è ancora tra noi e continua a fare bella mostra di sé su un gran numero di teste in tutto il mondo, ma è indiscutibile che molti passi in avanti, reali, siano stati fatti per combatterla o, almeno, per attenuarne gli effetti.

Sedicenti maghi e ciarlatani di ogni specie, consapevoli di quanto la calvizie rappresentasse un terreno fertile per affari e speculazioni, ne hanno da sempre approfittato per proporre rimedi miracolosi a malcapitati disposti a spendere qualsiasi cifra pur di ritrovarsi con una capigliatura leonina, peccato che si trattasse di truffe grossolane fatte ad arte per spillar soldi alla gente.

Con l’inizio dell’epoca moderna, tra ‘800 e ‘900, anche grazie al supporto della pubblicità, questi personaggi si moltiplicarono, mietendo vittime un po’ dappertutto.

Del XIX secolo vale la pena ricordarne almeno due: un certo Bartlett, che viaggiò per tutta l’Europa con un generatore di elettricità statica che attaccato ad una bacchetta di vetro faceva drizzare i capelli dando l’illusione di una loro ricrescita, e il finto medico Andrew Taylor Still, che addirittura prometteva di sconfiggere definitivamente la calvizie con un semplice massaggio alla schiena.

All‘inizio del ‘900 si assistette ad un vero e proprio boom di lozioni, shampoo e creme che garantivano risultati sorprendenti, ma quando nel 1906 la British Medical Association, per mettere fine a questo commercio fraudolento, ne fece analizzare il contenuto, essi risultarono soltanto un banale mix di acqua, alcool, borace, glicerina ed altri ingredienti senza nessuna efficacia, venduti ad un prezzo fin troppo maggiorato.

Ma neanche ciò riuscì a scoraggiare gli acquirenti di prodotti anticalvizie, che continuarono ad essere numerosi e pieni di speranze (Foto tratte da: delcampe.it).

Vecchia pubblicità di un prodotto contro la calvizie

Vecchia pubblicità di un prodotto contro la calvizie

 

 

 

 

 

About the Author:

Scrivi un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: