///Nel ‘600 a Parigi il Caffè si Prendeva in Strada

Nel ‘600 a Parigi il Caffè si Prendeva in Strada

Venditore ambulante di caffè (1707) di Gérard Scotin

Venditore ambulante di caffè (1707) di Gérard Scotin

A partire dal 1670 circa, ovvero da quando fu dato il via libera alla diffusione del caffè in Europa, una bevanda originaria dello Yemen, nella strade di Parigi diventò facile e sempre più frequente imbattersi in personaggi come quello che vedete rappresentato nella foto (incisione di Gérard Scotin del 1707 tratta da istitutodatini.it), venditori ambulanti di caffè, che per essere più credibili e “in tema” con quanto facevano, a volte si vestivano alla maniera turca.

Questi signori avevano con sé, come si può vedere, un piccolo vassoio con un piccolo braciere, qualche tazza, qualche cucchiaino e una caffettiera con cui, per una modica cifra, preparavano un buon caffè caldo a chi ne faceva richiesta.

Per le persone che preferivano invece sorseggiarlo comodamente a casa, gli ambulanti erano disposti ad offrire i propri servigi a domicilio.

By | 2014-05-07T05:18:58+00:00 maggio 7th, 2014|Società Costumi Vita quotidiana, Storia Moderna|0 Commenti

About the Author:

Scrivi un commento

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: