////Bellezza Femminile nell’Antica Grecia: il Trucco degli Occhi

Bellezza Femminile nell’Antica Grecia: il Trucco degli Occhi

Donna dell'Antica Grecia con trucco degli occhi accentuato

Donna dell’Antica Grecia con trucco degli occhi accentuato

Un aspetto curato giocava un ruolo di primo piano in quello che era l’ideale di femminilità dell’Antica Grecia, dove gli artifici del trucco dovevano servire principalmente a rendere le donne il più possibile vicine alle divinità.

Il trucco del viso, oltre che sulla pelle esasperatamente bianca (http://www.pilloledistoria.it/2059/storia-antica/bellezza-nellantica-grecia-cosmetici-pericolosi), era incentrato su quello degli occhi, che doveva essere vistoso e quindi volutamente carico.

Per raggiungere il risultato voluto, i bordi delle palpebre venivano accentuati con una spessa riga nera delineata con un pezzetto di carbone e allungata leteralmente per far sembrare gli occhi più grandi; gli “ombretti”, ottenuti dalla polverizzazione di diverse sostanze vegetali e minerali, era di vari colori, ma con una netta predominanza di rosso, verde e toni del marrone.

Il trucco degli occhi non poteva dirsi completo senza quello delle sopracciglia, che venivano scurite con antimonio nero e polvere di carbone e allungate al di sopra del naso fin quasi a congiungersi, poiché, secondo i canoni dell’epoca, questo vezzo conferiva carattere al volto e, simbolicamente, anche alla persona nella sua interezza.

Nell’Antica Grecia la debolezza era infatti un elemento negativo sia per gli uomini che per le donne. (Foto: basilisco.blogspot.it)

 

About the Author:

4 Comments

  1. Pharmk160 aprile 21, 2014 al 2:57 am - Rispondi

    Very nice post. I certainly appreciate this website. deaedek

    • Maria Paola Macioci aprile 21, 2014 al 3:40 am - Rispondi

      Thank you! 😉

  2. claudia gennaio 2, 2015 al 10:52 am - Rispondi

    Molto d’aiuto è anche se è corto dice tutte le informazioni che ti servono .

    • Maria Paola Macioci gennaio 3, 2015 al 9:19 pm - Rispondi

      Gli articoli troppo lunghi su internet non li legge nessuno 😉

Scrivi un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: