///Firenze, 1300: Come le Donne si Prendevano Cura dei Capelli. L’Acconciatura di Moda

Firenze, 1300: Come le Donne si Prendevano Cura dei Capelli. L’Acconciatura di Moda

Giovane donna del XIV secolo con una tipica acconciatura dell'epoca

Giovane donna del XIV secolo con una tipica acconciatura dell’epoca

Dal Decamerone di Giovanni Boccaccio apprendiamo che nella Firenze Medievale il Sabato era il giorno di riposo e quindi quello in cui, per via del tempo libero a disposizione, ci si prendeva maggiormente cura di sé; le donne si dedicavano alle cure di bellezza e si lavavano i capelli.

Una volta asciugati, i lunghi capelli delle signore venivano acconciati con pettini d’avorio finemente intarsiati e poi raccolti secondo la moda dell’epoca: si portavano sopra la testa e si racchiudevano in una sottile reticella  ( a volte tempestata d’oro) e vi si aggiungevano ciocche e trecce posticce attorcigliate.

Anche il colore era importante: la tendenza imponeva chiome biondo-dorate, per ottenere le quali ci si esponeva il più possibile al sole.

Per accelerare il processo di schiaritura si ricorreva ad uno shampoo a base di miele di cui riporto la ricetta:

“Del miele rosato distillato nell’alambicco, a fuoco lento. Con la prima acqua distillata ci si lava il viso, con l’altra, che ha un colore dorato, ci si tinge i capelli una volta lavati e ben asciugati”.

A giudicare dai dipinti delle donne dell’epoca giunti sino a noi, quasi tutte con splendide capigliature chiare e lucenti, il metodo, pur se abbastanza rudimentale, doveva dare i suoi buoni frutti. (Foto: notizie.it)

 

 

By | 2014-04-13T02:41:55+00:00 aprile 13th, 2014|Medioevo, Società Costumi Vita Quotidiana|5 Comments

About the Author:

5 Comments

  1. wannabella marzo 26, 2015 al 10:07 am - Rispondi

    ho letto che per schiarire i capelli ci si esponeva al sole ma questo aspetto non collima con la realtà che si sosteneva che le nobildonne dovessero mantenere un colorito cutaneo pallido segno di nobiltà. E’ praticamente impossibile esporre i capelli al sole preservandone il viso.

    • Maria Paola Macioci marzo 26, 2015 al 9:00 pm - Rispondi

      Ciao. Dipende tuttavia dal periodo che si prende in esame. Diciamo che la moda dell’abbronzatura è molto recente. Questo manuale del ‘300 parla di cappelli appositi, dotati di una larga tesa, ma privi di calotta

    • Annarita agosto 15, 2015 al 3:39 pm - Rispondi

      Non è assolutamente impossibile, in quanto, per preservare il colorito chiaro della pelle, le donne facevano uso di grandi cappelli di paglia a tesa larga ma senza calotta in modo da farne fuoriuscire la capigliatura per esporla al sole.

      • Maria Paola Macioci agosto 15, 2015 al 3:45 pm - Rispondi

        Esatto!

  2. […] Firenze, 1300: Come le Donne si Prendevano Cura dei Capelli. L’Acconciatura di Moda […]

Scrivi un commento

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: