///La Corte di Luigi XVI e la Mania dei Profumi

La Corte di Luigi XVI e la Mania dei Profumi

La corte di Luigi XVI e Maria Antonietta (dal film Marie Antoinette 2006)

La corte di Luigi XVI e Maria Antonietta (dal film Marie Antoinette 2006)

La corte di Luigi XVI e di Maria Antonietta, ultimi sovrani di Francia prima dello scoppio della Rivoluzione, è stata soprannominata “corte profumata” per l’utilizzo quasi maniacale di profumi.

L’etichetta, che doveva essere tassativamente rispettata in ogni suo punto, imponeva un profumo diverso ogni giorno, abitudine che causava un odore fortissimo all’interno dei salotti, dove le persone erano solite riunirsi per socializzare.

Non immaginate atmosfere soavi e attraenti però: la reggia di Versailles, nonostante la magnificenza, era tutt’altro che pulita e i suoi ospiti non si lavavano praticamente mai, il che, unito alla mescolanza di profumi e colonie di varia formulazione e provenienza, contribuiva non poco a rendere l’aria irrespirabile.

 

About the Author:

2 Comments

  1. Stefano aprile 3, 2014 al 9:18 pm - Rispondi

    Ciao…Maria Antonietta era particolarmente affezionata ad una fragranza particolare?…….provvedeva Lei stessa alla scelta dei profumi?

    • Maria Paola Macioci aprile 3, 2014 al 9:55 pm - Rispondi

      Maria Antonietta aveva il suo profumiere di fiducia, Monsieur Fargeon, al quale ordinava profumi esclusivi per il corpo, per gli ambienti e anche creme e lozioni di bellezza.

Scrivi un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: