Luigi IX

Ritratto di Luigi IX

Di cosa morì veramente Luigi IX, re di Francia divenuto, dopo la canonizzazione, San Luigi?

Egli, come è noto, si spense sotto le mura di Tunisi dopo l’ottava crociata colpito da una non meglio precisata malattia (vedi anche http://www.pilloledistoria.it/4256/storia-antica/alessandro-magno-era-ubriacone).

Gli storici concordavano sul fatto che si fosse trattato di peste, allora assai frequente, ma uno studio recente lo smentisce.

Philippe Charlier, paleoantropologo specializzato nell’analisi dei resti umani di personaggi storici, dopo aver sottoposto la mandibola del sovrano allo scanner e al carbonio 14, ha concluso che si sia trattato invece di scorbuto.

Nel regale reperto, conservato presso la cattedrale parigina di Notre-Dame, si troverebbe quindi la risposta definitiva al secolare quesito.

Secondo lo studioso, lo scorbuto attaccò la gengiva e poi l’osso del re, che si sarebbe man mano indebolito fino a soccombere all’età di soli 56 anni.

Correva l’anno 1270 e all’epoca lo scorbuto era piuttosto diffuso.

Tale malattia era dovuta ad una forte carenza di vitamina C nell’organismo e, nei casi più gravi, poteva condurre alla morte (Foto da: messadelpapa.com).