ballo delle castagne

Parte del cast della serie tv “I Borgia”

In cosa consistette, davvero, quello che è passato alla storia come il ballo delle castagne?

Si trattò veramente di un evento a metà fra il satanico e il pornografico che coinvolse addirittura un papa?

Non si sa di preciso.

Stando alla testimonianza del maestro di cerimonie tedesco Johannes Burckardt, la sera del 31 Ottobre 1501, in occasione della Festa delle castagne istituita da Cesare Borgia, fra le sacre mura vaticane ebbe luogo una specie di orgia con tratti demoniaci.

Ci fu una cena alla quale, subito dopo, seguì un evento poco confacente a quello che dovrebbe essere il comportamento di un pontefice.

Ad allietare gli invitati furono infatti chiamate 50 prostitute, che danzarono spogliandosi e poi si misero a raccogliere con la bocca, carponi, le castagne gettate sul pavimento.

Anche Lucrezia Borgia, stando alle cronache, partecipò attivamente (vedi anche http://www.pilloledistoria.it/1963/storia-moderna/lucrezia-borgia-danza-per-satana).

Gli ospiti non si limitarono ad ammirare le forme delle signore ma, sollecitati dal papa Alessandro VI, si impegnarono in fugaci amplessi.

Tuttavia secondo alcuni storici il racconto sarebbe quanto meno esagerato.

Quasi certamente Burckardt non presenziò al suddetto ballo delle castagne, che potrebbe aver descritto in modo tale da gettare ulteriore discredito sui Borgia.

La famiglia spagnola, si sa, non era ben vista, anche per via degli eccessi che riguardavano alcuni dei suoi membri.

In particolare, l’esagerato appetito sessuale di Alessandro appariva decisamente stridente con il ruolo ricoperto (Foto da: tg24.sky.it).