ultima lettera di Maria Antonietta

Ultima lettera di Maria Antonietta (testo originale)

L’ultima lettera di Maria Antonietta, scritta dalla ex regina di Francia poche ore prima di salire i gradini della ghigliottina, è conservata presso gli Archivi Nazionali dell’Hotel de Soubise.

Il documento, oltre che struggente, riveste un’importanza fondamentale per capire l’indole della sua autrice.

Si tratta, in fondo, del testamento spirituale di una donna che si appresta ad essere giustiziata e rivolge i suoi ultimi pensieri terreni alle persone care.

In alcuni punti l’inchiostro appare sbiadito, probabilmente a causa delle lacrime cadute sul foglio.

Alla destinataria, l’amata giovane cognata Madame Elisabetta, sorella minore di Luigi XVI, l’ultima lettera di Maria Antonietta non giungerà mai.

Intorno alle 4 del mattino del 16 Ottobre 1793, l’illustre prigioniera della Conciergerie chiese carta e penna e, alla luce fioca di due candele, scrisse un piccolo capolavoro.

La lettera inizia così:

“È a voi, mia sorella,che scrivo per l’ultima volta. Sono stata
condannata non a una morte vergognosa, essa non è tale che
per i delinquenti, ma a raggiungere vostro fratello; innocente
come lui, spero di mostrare la stessa sua fermezza negli ultimi
momenti. Sono calma come lo si è quando la coscienza non
rimprovera nulla; ho un profondo dolore d’abbandonare i miei
poveri bimbi; voi sapete ch’io non esistevo che per loro e per
voi, mia buona e tenera sorella, voi che avete per la vostra
amicizia sacrificato tutto per essere con noi, in che posizione vi lascio! “

Per leggere il testo integrale dell’ultima lettera di Maria Antonietta, vi rimando alla pagina http://www.madamedepompadour.com/_m_antonietta_fersen/ita/lettere/ del sito madamedepompadour.com del mio amico Lorenzo Crivellin.

E’ uno dei portali più belli, curati e ricchi di informazioni sull’argomento che sia possibile trovare in rete: sentitamente consigliato (Foto da: madamedepompadour.com).